Jack Kahane e la Obelisk Press. Tra ideali e mercato

Fondata a Parigi da Jack Kahane, la Obelisk Press è da ritenersi una delle voci più originali e audaci dell’editoria del Novecento, strumento di diffusione, su vasta scala, di opere coraggiose, altrimenti osteggiate, per ragioni di censura, negli Stati Uniti o in Inghilterra. Sotto la guida di Kahane, che seppe trovare la sintesi perfetta tra un’abile strategia commerciale e battaglie dall’indiscutibile valore ideale e che fu l’editore di autori dirompenti, come Henry Miller o Anaïs Nin, la Obelisk svolse un ruolo di primo piano nella vita culturale europea tra le due guerre.

Jack Kahane

Jonas (Jack) Kahane nasce a Broughton il 20 luglio 1887, figlio di immigrati ebrei giunti a Manchester dalla Romania pochi anni prima. Nel 1914, si arruola come soldato semplice. Arriva in Francia alla fine di settembre dello stesso anno e inizia a lavorare come interprete. Prende parte alle battaglie di Ypres (aprile-maggio 1915) e di Loos (settembre-ottobre 1915).
Ufficiale del traffico ferroviario, poi capitano di stato maggiore nel marzo 1918, dopo l’armistizio Kahane continua a servire l’esercito britannico e non viene smobilitato fino al giugno 1919. Durante la sua permanenza in Francia, conosce Marcelle Eugénie Girodias, giovane di origini spagnole, figlia di Léon Girodias, ricco ingegnere francese che aveva lavorato a progetti di irrigazione in Spagna e soprattutto alle ferrovie del Sudamerica.
Kahane e Marcelle si sposano a Parigi nel febbraio 1917.

Il loro primo figlio (di quattro), Maurice John Kahane, nasce nel 1919: sarà il celebre Maurice Girodias, fondatore, nel 1953, della casa editrice d’avanguardia Olympia Press. Kahane si ferma dunque in Francia dopo la guerra. Per gran parte della vita risiede a Neuilly-sur-Seine, sobborgo occidentale di Parigi, dove la famiglia si era trasferita nell’aprile 1933. Torniamo però alla Obelisk Press.

La casa editrice inizia ad acquisire notorietà a partire dal 1932, con l’uscita di una nuova edizione di Storm, opera dello scrittore di origine rumena Peter Neagoe, con la pubblicazione del romanzo di Charles Henri Ford e Parker Tyler, The Young and the Evil (1933), che racconta storie di vita omosessuale nel Greenwich Village, ma soprattutto con le memorie di Frank Harris, My Life and Loves (1934), uscite inizialmente in edizione privata, che confluiscono in due volumi e si avvalgono di una distribuzione mirata presso alcune librerie di Montmartre, Montparnasse e della Costa Azzurra.

Col 1934, Kahane inizia a pubblicare una serie di libri controversi, vietati per oscenità soprattutto in Gran Bretagna e Stati Uniti, tra cui The Well of Loneliness (1933), di Radclyffe Hall, Boy (1935), di James Hanley, il romanzo di Wallace Smith Bessie Cotter (1936) e l’autobiografia di una prostituta, To Beg I am Ashamed (1938), il cui autore si cela dietro lo pseudonimo di Sheila Cousins (con ogni probabilità Graham Greene).
Oggi – non serve dirlo – tutte rarità bibliografiche.

Nel 1932 era stato intanto firmato il contratto con Henry Miller per la pubblicazione di Tropic of Cancer, che uscirà due anni dopo. “Tropic of Cancer was a modest success, and this brought my father great satisfaction. By the spring of 1937, within two and a half years, some six hundred copies had been sold out of a printing of one thousand”, ricorda Girodias nelle sue memorie. “The Obelisk Press was receiving streams of tiny orders from our single American trade client, the plucky Frances Steloff, owner of Ney York’s famous avant-garde bookstore, the Gotham Book Mart. Sometimes for six copies at a crack! We had to mail them one by one, wrapped in anonymous brown paper with all kinds of moronic markings in the hope of duping the U.S. Customs – which sometimes worked, and often didn’t”.

Oltre alla produzione commerciale, quale indiscutibile testimonianza dell’amore di Kahane per il libro, si devono ricordare alcune edizioni in tiratura limitata e il libro d’artista La Fable de Phaëton, con incisioni dell’amico Roger Vieillard, artista, banchiere e sportivo, pubblicato nel 1939.

Bibliografia
Maurice Girodias, The Frog Prince. An Autobiography, New York, Crown Publishers, 1980
Neil Pearson, Obelisk. A History of Jack Kahane and the Obelisk Press, Liverpool University Press, 2007

Previous Story

Alfabeta: una rivista degli anni '80

sito partner: