L’età delle immagini e Immagini e progresso

Frederick Douglass (1818-1895), figura di riferimento nella storia della comunità afroamericana, è anche uno dei maggiori scrittori e oratori statunitensi dell’Ottocento. Nato in una piantagione del Maryland, all’età di vent’anni riuscì a

Note sullo stato della Virginia

“Al momento sono molto impegnato per conto di Monsieur Marbois, senza che per altro lui lo sappia, e devo riconoscergli, ed essergli per questo obbligato in maniera del tutto inaspettata, di avermi

Ricordi di un pittore. Da Bistolfi a Fontana

Primo esito di un complesso lavoro di catalogazione e studio condotto presso l’archivio del pittore Beppe Levrero, il libro presenta una serie di ricordi appuntati dall’artista su quaderni e fogli sparsi nel

Della formazione de’ fulmini (1747)

Erudito, dotto enciclopedico per formazione e gusto, viaggiatore, agguerrito polemista, uomo di cultura interessato sia alle lettere sia alle scienze, gran figura nel passaggio dal razionalismo all’Illuminismo: tutto questo è stato il

La Venere fisica

Il volume ripropone, in edizione anastatica (Venezia, Graziosi, 1767), la Venere fisica, opera dell’illuminista francese Pierre-Louis Moreau de Maupertuis (1698-1759), dedicata a tematiche medico-biologiche ed etno-antropologiche. L’autore è stato un grande esponente

Le forme arcaiche. Pasolini e lo Yemen


Atti della conferenza Pasolini orientalista, tra lo Yemen e l’Africa (Alessandria, Teatro Comunale, sabato 17 settembre 2016), a cura dell’Associazione culturale “Lettere e Arti”, inclusa nel cartellone della “Festa del Pensiero” di Alessandria

Carteggio (1915-1917)

Sin dall’estate del 1915 Adelaide Coari si era stabilita a Udine per collaborare alle opere benefico-assistenziali intraprese dal padre barnabita Giovanni Semeria in favore dei soldati. Qui, la sua storia si incrociava

Duemiladieci e dintorni

“Da un lato la realtà e il presente di una vita dove il grigiore è attraversato da improvvisi bagliori di luminosità, dove le strade strette di un percorso noto si aprono di

Londra di de Pisis

«De Pisis è, in breve, il più grande vedutista del nostro secolo», scriveva Arcangeli nel 1954. «Parigi, Londra, Venezia, Roma, Milano son come il grande alveare in cui i sensi e la

I dilemmi della democrazia americana

Il libro presenta per la prima volta al pubblico italiano una selezione degli scritti di Thomas Jefferson, padre della Dichiarazione d’Indipendenza, terzo presidente degli Stati Uniti e ineguagliato profeta della democrazia americana.

Filippo de Pisis. Bibliografia degli scritti (1915-2013)

Scrive Soffici che, per cogliere la “grazia spirituale” e l’essenza della pittura di Filippo de Pisis, è necessario confrontarsi con i suoi testi, con quella ricca, multiforme produzione letteraria elaborata dall’artista ferrarese